Pesto di finocchio

Pesto di finocchio

Due giorni fa ero in passeggiata con mio figlio e il nostro cane, Matteo è a casa con me, mentre mia figlia Emma frequenta la scuola materna, mentre camminavo pensavo: cosa preparo per oggi a pranzo?
Senza pensarci troppo mi sono detta: gli faccio il pesto di finocchio, ne avevo 1 solo, quindi vi dirò come procedere per un condimento che comunque secondo me è adatto ad una pasta per 4 persone, allungato magari un po’ con acqua di cottura! 

Pesto di finocchio

Ingredienti

1 finocchio (il mio ero piuttosto piccolo)

1/2 spicchio d’aglio senza anima

20 g d’olio

5 anacardi (10 grammi)

5 pinoli
sale
limone (facoltativo)

Procedimento con il bimby
Sul mio gruppo facebook, Menù Veg per tutta la famiglia  ho chiesto a chi avrebbe fatto piacere, laddove possibile, avere anche il procedimento con il bimby e allora come non mettere anche la ricetta con questo fantastico collaboratore domestico? 😉
Ho frullato velocità 5 per 5 secondi il finocchio, adagiato sul fondo, aggiunto olio e aglio e fatto cuocere per 10′ a 100° velocità 1. Trascorso questo tempo ho aggiunto la frutta secca, una girata ancora d’olio e frullato a più riprese a massima velocità (essendo poca la quantità ho ripetuto l’operazione più volte).

Ti potrebbe interessare anche l’ultimo Menu Veg per tutta la famiglia!

Preparazione

Siccome sono sempre di corsa, ho frullato il finocchio dopo averlo mondato (frullandolo sarà più rapida la cottura!); si mette in pentola con l’aglio (o padella) e si fa cuocere per circa 10 minuti a fiamma dolce coperto.
Una volta freddo, si riporta nel mixer con la frutta secca, al bisogno si aggiunge altro olio, si sale e si frulla!
Facile,no? 😉
Come parte proteica ho usato una pasta di legumi mescolata ad altra senza glutine. In ultimo ho grattato anche un pochino di limone sulla pasta…deliziosa!

Follow:
Samantha
Samantha

E’ mamma di due bimbi vegani dalla nascita (Emma e Matteo) e cerca di trasmettere ai propri figli il valore dell’empatia. Diventata prima vegetariana e per la consapevolezza della sua scelta il passo a vegana è venuto in modo completamente naturale. La cucina è la sua casa, il luogo dove passerebbe giornate intere a cucinare, creare, impastare, stendere e cuocere. Socia fondatrice di Natural Vegan Chef, progetto di lavoro nato da un desiderio di diffondere la cultura vegana prendendo tutti “per la gola”. Organizza a Milano corsi di cucina, servizio di chef a domicilio (per cene e piccoli eventi), conferenze e corsi con professionisti del settore vegano. Ha creato un gruppo facebook, Menu Veg per tutta la famiglia, dove c’è un continuo scambio di idee per piatti golosi, sani, versatili e facili per tutti i membri della propria famiglia. Collabora con il blog Diventare Mamma e con Veggie Channel.

Dal 2018 è aiuto cuoca in un ristorante dove si coltiva il benessere attraverso il cibo.

3 Comments

  1. Tecla
    16 Aprile 2018 / 13:46

    E se invece che frullarlo si usasse l estrattore?

    • Samantha
      Autore
      16 Aprile 2018 / 15:37

      Potresti provare, ma l’estrattore tende a renderlo liquido…se lo fai, facci sapere! 😉

    • Samantha
      Autore
      16 Aprile 2018 / 21:39

      Si può provare ma l’estrattore di solito rilascia tutto più liquidi, ma se provi, facci sapere! 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram di @samanthaveganchef

Follow on Instagram