Menu Veg per tutta la famiglia: n°10

Menu Veg per tutta la famiglia: n°10

Siamo arrivati già al numero 10…quanto tempo è passato da quel primo menu veg del 18 febbraio? Questo progetto dei menu mi piace moltissimo per diversi motivi: perchè impariamo insieme a conoscere ed usare i cibi di stagione e perchè grazie al relativo gruppo facebook da cui è partito tutto, ho conosciuto persone nuove, desiderose d’imparare e avere sempre nuovi spunti, perchè nella mia vita di mamma devo sempre ritagliarmi del tempo (con relative intrusioni come si vede nella foto di copertina del menù) per fare cose diverse, cucinare piatti facili e dare delle idee a chi vuole avere anche solo stimoli in più!
Nel frattempo ho anche conosciuto, per ora, solo virtualmente, una pediatra e una nutrizionista (vegan) che quando posso, coinvolgo per loro suggerimenti, commenti o articoli…come in questo menù!
Devo dirvi che non so ancora se riuscirò ad avere la costanza (ogni 15 giorni) per i prossimi due mesi, di postare i menù (con foto e relativo impegno in cucina), ma magari faremo solo idee più leggere e settimanali di come sfruttare al meglio ciò che ci offre la natura…vedrò un attimo, la mia primogenita ha finito la materna e con due piccole pesti per casa sarà ancor più difficile fare tutto! Non vi specifico le quantità perchè vedrete voi per quanti cucinare e che cosa abbinare ad ogni singolo piatto! 😉

Melanzane ripiene

Ingredienti

1 melanzana lunga
30 g di lenticchie rosse

1 scalogno o 1/2 cipolla fresca di tropea

sugo di pomodoro (cotto)
salsa di pomodoro (facoltativa per le verdure)
foglie di basilico

Preparazione

Dovrete usare la melanzana lunga, ma non stretta (altrimenti non riuscireste a farla ripiena), tagliatela a metà, con l’aiuto di un coltello, scavate (facendo attenzione che non si rompa) l’interno che ridurrete in tocchetti e salerete in un colino per circa 15 minuti.
Nel frattempo portate a bollore dell’acqua calda, e versateci le melanzane (servirà ad ammorbidirle e renderle più tenere per il forno), lasciate in acqua per almeno 15 minuti. Con l’aiuto di cucchiaio e forchetta tiratele fuori senza farle rompere!

In padella fate soffriggere lo scalogno, a cui aggiungerete la melanzana (sciacquata dal suo sale sotto acqua) a tocchetti e le lenticchie sempre lavate.
Coprite con mezzo bicchiere d’acqua e fate ammorbidire, cuocete tutto, salate e a piacere versate del concentrato o passata per “colorare” il ripieno.
A questo punto, riempite le melanzane (probabilmente potrebbe avanzare del ripieno – circa un paio di cucchiai – …che vedremo dopo come usare!), versateci sopra del sugo di pomodoro, una foglia di basilico, oliate,  mettetela  in una teglia (io ho usato lo stampo da plumcake), e fate cuocere in forno per 20 minuti a 180° statico, poi per 10 minuti modalità grill.

Piccola nota: se guardate bene la foto, vi accorgerete che in metà melanzana io ho usato la mia mandoricotta, ecco…dovete avere pazienza perchè volevo iniziare i video con mia figlia e partire proprio dai formaggi vegetali! 😉

Insalata di riso

Ingredienti

230 g di riso jasmin

150 g di soia edamame

2-3 pomodori (io ho usato i piccadilly)

1 cucchiaio di olive nere taggiasche

6 pomodori secchi

2 foglie di basilico

frutta secca mista (anacardi, pistacchi, noci) per guarnire

Preparazione

Fate cuocere per assorbimento il riso, nel frattempo fate cuocere in acqua bollente la soia (io avevo quella surgelata) e lasciate raffreddare. Unite poi al riso (freddo) la soia, condite con olio (io salo sempre l’acqua di cottura!), aggiungete le olive tagliate grossolanamente, i pomodori secchi (che faccio rinvenire in acqua bollente), mescolate con cura tutti gli ingredienti e in ultimo aggiungete (a piacere) la frutta secca, io avevo pronti pistacchi, anacardi e noci…le quantità qui scegliete voi, in base ai vostri gusti!
Potete aggiungere erbe aromatiche e tutto ciò che vi aggrada!

Io ho preparato questo stesso piatto il giorno della melanzana, ho tenuto da parte un po’ di riso (circa 30 g)…e unendo tutto insieme a del pangrattato si possono fare delle ottime polpette di recupero, come in foto! 

 

Polpettone

Ingredienti

1/2 cipolla

260 g di melanzana

230 g di cannellini cotti

2 cucchiai abbondanti di farina di ceci

7 pomodori secchi

20 g di miglio soffiato

3-4 foglie di prezzemolo

 

Preparazione

Dovevano venire delle polpette, sono partita da questa mia ricetta (scorrete il menu per arrivare ai burger di melanzana) dove però non volevo usare il tofu ma de i legumi!
Ho fatto soffriggere la cipolla in poco olio evo, aggiunto la melanzana a tocchetti (ho usato gli avanzi di una grossa tonda) per questo trovate il peso esatto (mi sono dimenticata di lasciarla colare con il sale in un colino!), una volta pronta ho messo in un mixer, dove purtroppo ho combinato un pasticcio: ho frullato tutti gli ingredienti troppo e piuttosto che impazzire (ma anche perchè ero stanca)  ho messo tutto il composto dentro la carta da forno (stropicciata e oliata) chiuso a modi rotolino e cotto in forno a 180° per circa 30 minuti (o forse qualcosina in più!) lasciate raffreddare completamente, tagliate e oliate (se lo avete ci sta bene anche un olio aromatizzato allo zenzero o alla menta!) gustate con verdura cruda a volontà!

Il commento di M. Alessadra Tosatti, biologa – nutrizionista

In questo menù settimanale estivo realizzato da Natural vegan chef, consiglio alle mamme di provare il polpettone di legumi perchè può rappresentare una buona e rapida proposta in particolare per i bimbi che potranno consumare nella stessa preparazione legumi, cereali e verdura. Nel caso dei bambini che fanno autosvezzamento, o comunque fino ai 2 anni, potrebbe essere utile passare i cannellini prima di amalgamarli agli altri ingredienti. Questo passaggio permette di eliminare la buccia del fagiolo e limitare l’apporto di fibre che, nell’infanzia, se eccessivo, potrebbe avere degli effetti collaterali sulla funzionalità intestinale, sull’assorbimento di alcuni nutrienti e sull’accrescimento.

Fagiolini con le patate

Ingredienti

3-4 patate medie

400 g di fagiolini

1 spicchio d’aglio

olio evo

sale

Preparazione

Questo è un piatto che nella mia famiglia (e in quella di mio marito) si fa tantissimo per tutto il periodo in cui si trovano i fagiolini freschi, gustoso e veramente molto buono, facile da preparare e che qui in casa è un must di questo periodo!

Pulite accuratamente i fagiolini, lavateli e fateli bollire per circa una 15 di minuti in acqua bollente salata. Nel frattempo, portate in cottura le patate (con la buccia, ma lavate). Una volta pronte, pelatele e tagliate a tocchetti, fatele soffriggere per circa 10 minuti con olio e lo spicchio d’aglio. Successivamente aggiungete i fagiolini e fate saltare fino a che anch’essi non saranno croccanti. Molte volte noi lo accompagnamo a dei semplici pomodori.

Fiori di zucca in pastella

Ingredienti

10 fiori di zuccca

50 g di farina di ceci

80 g di acqua gasata (ma andrà bene anche normale)

sale

Preparazione

Come anticipavo nel gruppo su facebook di Menu Veg volevo fornirvi le verdure in pastella da fare al forno, purtroppo non sono riuscita a fare le altre verdure, ma avendo fatto i fiori di zucca, mi sembrava giusto inserirvi almeno questa ricetta! 🙂
Create la pastella che dovrà risultare piuttosto densa e non liquida come quando si fa la farifrittata, altrimenti non aderirà a dovere il fiore o qualsiasi altra verdura; salate e con l’aiuto di una frusta mescolate con cura (se riuscite realizzate la pastella la sera per il giorno dopo, altrimenti non importa!).
Pulite ogni singolo fiore dal bocciolo interno e dal gambo e via via (con un cucchiaio o una forchetta) passate nella pastella, adagiateli in teglia con carta oliata, girate d’olio e salate prima di procedere con la cottura in forno a 180° per 15 minuti.

Follow:
Samantha

Sono mamma di due bimbi vegani, insegnante di cucina naturale che lavora a Milano tenendo corsi di cucina, piccoli eventi, corsi a domicilio e insieme a Natural Vegan Chef ho realizzato la collana di libri Veg&Veg editi da Età dell’Aquario.
Mi occupo prevalentemente di ricette per famiglie che sono alla ricerca di cose facili da realizzare e adatte a tutti, piccoli inclusi!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.