Bimbi vegani, una reale consapevolezza

Bimbi vegani, una reale consapevolezza

Ogni scelta di un genitore è motivo di discussione; mi sono resa conto in questi 4 anni e mezzo (quasi 5) da mamma, che non sempre è facile far capire la nostra scelta alimentare, dare delle spiegazioni a chi non vuole capire o pensa che non sia per nulla una scelta giusta.

VI devo confessare che ho sempre avuto il pensiero nella mia testa, ancora prima che diventassi mamma, perchè già da persona singola, figlia, nipote, amica, mi trovavo a dover dare spiegazioni…e questa cosa, dopo 13 anni da veg, mi fa un po’ arrabbiare (soprattutto quando giudicano senza sapere).
La nostra vita è fatta di domande a cui una volta ricevuta risposta si resta comunque i “diversi” della situazione.
Sono consapevole della parola rispetto: ma molte volte, non lo sono gli altri. Si pensa che sia giusto alimentarsi con determinati tipi di cibi, perchè necessari e indispensabili, quando ormai le evidenza scientifiche vanno su tutt’altra strada.
E quindi perchè si punta solo il dito?

Bimbi vegani, una reale consapevolezza

Qualsiasi scelta compiuta per i propri figli, e non solo alimentare, è una scelta consapevole presa da genitori responsabili che fanno sempre il meglio per i propri figli.
Il diritto di giudicare è una cosa che veramente mi lascia senza parole, sono tutti in grado di criticare senza neanche conoscere quali motivazioni spingano a compiere o meno certe scelte.
L’informazione è ciò che ci permette di essere un passo avanti o in grado di contrattaccare quando necessario…ma perchè le persone giudicano e basta?

Viviamo in una società in cui dovrebbe essere supportata la libertà di scelta, la possibilità di compiere o meno certe cose per i propri figli però ci fa sentire ed essere visti come genitori di serie b.

Per approfondire l’argomento ecco un intervento della Pediatra Carla Tomasi

Educazione alimentare

Partendo dal fatto che ognuno con i propri figli deve sentirsi libero di fare quello che preferisce, io non dovrei giudicare un bambino in spiaggia che mangia alle 18 un gelato o un pacchetto di patatine? Perchè tu genitore invece giudichi il fatto che mio figlio abbia una giusta e sana educazione alimentare mangiando prevalentemente cibi genuini e in linea con quelle che sono le “regole” per una buona educazione alimentare? Senza contare il fatto che tutti gli alimenti di origine animale, abusati fin da piccoli sono superflui e non indispensabili.
Ma l’alimentazione vegana fa diventare tutti dottori e in grado di dire: “ma senza carne non può vivere”, le proteine sono indispensabili (come se ci venissero fornite solo dal cibo animale).

Sdoganiamo questo falso cliché, i genitori di bambini vegani sono persone responsabili, così come i genitori onnivori, non scellerati che seguono questa dieta senza sapere da che parte partire.
Tutti i bambini devono assumere determinati nutrienti e questo può avvenire da prodotti di origine animali o vegetali. Nessuno dice che una scelta sia più giusta di un’altra, esiste la possibilità di esprimere e far crescere i propri figli secondo un pensiero ed è giusto (o sarebbe tale) non essere sempre giudicati e visti come gli alieni che mangiano solo erba!

 

Nelle foto i miei due figli, anno 2017, la foto di Emma è di Eugenio Marongiu 

Follow:
Samantha

Sono mamma di due bimbi vegani, insegnante di cucina naturale che lavora a Milano tenendo corsi di cucina, piccoli eventi, corsi a domicilio e insieme a Natural Vegan Chef ho realizzato la collana di libri Veg&Veg editi da Età dell’Aquario.
Mi occupo prevalentemente di ricette per famiglie che sono alla ricerca di cose facili da realizzare e adatte a tutti, piccoli inclusi!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.